Escursione scialpinistica sul Monte Magro

Questa stupenda escursione scialpinistica ci porta al Monte Magro (3.273 m s.l.m.) nella Valle di Riva, una meta classica per sci alpinisti.

Di buon mattino partiamo dalla taverna Säge (1.580 m s.l.m.) nella Valle di Riva. Proseguiamo per la strada forestale n. 8 in direzione Rifugio Roma e Monte Magro, attraverso il bosco. Un notevole dislivello è la sfida di questa giornata invernale, e tutti sono pronti ad affrontarla. Pian piano la strada battuta si trasforma in un sentiero stretto e ripido che va superato a serpentine. Ramponi consigliabili! Dopo aver lasciato alle spalle la foresta e questo tratto impegnativo, il Rifugio Roma si sta avvicinando. Dopo due ore circa siamo arrivati al rifugio (2.274 m s.l.m.), dove ci fermiano per riposarci.

Una volta ripreso il fiato, andiamo avanti e superiamo la pendice breve ma ripida sopra il rifugio lasciando il caratteristico Monte Covoni sulla destra e camminando verso il Ghiacciaio Tristenferner. Da ora in poi continuamo in costante salita, che non sembra aver mai fine. Due monti mozzafiato ci accompagnano sulla sinistra: Collalto e Collaspro s’innalzano nel cielo. Dopo aver superato quest’ampia zona del ghacciaio, a serpentine arriviamo in vetta al Monte Magro (3.275 m s.l.m.). Il panorama è veramente sconvolgente: Tre Cime di Lavaredo, Marmolada, Croda Rossa, le Alpi austriache e la Alpi svizzere ai nostri piedi.

Anche la discesa è fenomenale, 20 cm di polvere con ampie zone ancora intonse, spazi larghi ed una pendenza ottimale per curve rimbalzate fino al rifugio, che gioia! Dopo una sosta al Rifugio Roma (possibilità di pernottamento) scendiamo in linea diretta verso la valle, attraversando il bosco e sciando sotto una teleferica. Attenzione, qui ci aspetta un canalone stretto e spesso ghiacciato, una tortura per chi è meno esperto! Dopo aver lasciato alle spalle questo canale impegnativo la via di ritorno è facilmente percorribile e poco dopo arriviamo al punto di partenza.

Indicazione: escursione scialpinistica classica nelle Vedrette di Ries. Si tratta di un tremila relativamente facile, senza difficoltà in salita. In caso di condizioni metereologiche favorevoli escursione primaverile piúttosto sicura, pure consigliabile informarsi sulle condizioni attuali e la presenza di crepacci al Rifugio Roma! La salita è lunga e richiede buone condizioni fisiche, la discesa una buona tecnica dello sci alpino. In caso di condizioni favorevoli non è necessario un’attrezzatura da ghiacciaio.

Autore: BS

Consiglio: se volete intraprendere questa escursione scialpinistica, informatevi prima delle attuali condizioni metereologiche, neve e bollettino di valanghe direttamente sul posto. ARVA, sonda, pala come anche una cartina geografica dettagliata sono indispensabili!

Punto di partenza: parcheggio taverna Säge, Riva di Tures
Percorso: taverna Säge - Rifugio Roma - Monte Covoni - Ghiacciaio Tristenferner - Monte Magro
Segnavia: n. 8
Tempo di percorenza: 4 - 5 ore
Dislivello: 1.700 m
Altitudine: tra 1.580 e 3.273 m s.l.m.
Esposizione del pendio: nord
Escursione intrapresa a: marzo 2009
Ulteriori informazioni: Rifugio Roma, tel. +39 0474 672550

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

  1. Schwarzenstein
    Hotel

    Schwarzenstein

  2. Hotel Alpin Royal
    Hotel

    Hotel Alpin Royal

  3. Amonti & Lunaris
    Hotel

    Amonti & Lunaris

  4. Posthotel
    Hotel

    Posthotel

  5. Gallhaus
    Hotel

    Gallhaus

Suggerimenti ed ulteriori informazioni