Escursione scialpinistica sul Gran Mesule

Dopo il Gran Pilastro, il Gran Mesule è la vetta più alta delle Alpi della Zillertal ed è una vetta molto frequentata in tarda primavera.

Prima del spuntar del giorno andiamo dalla Valle dei Molini nella Valle di Tures ed Aurina a Lappago dove imbocchiamo la stretta strada al Lago di Neves. Circa 700 m dopo la diga parcheggiamo la macchina (1.860 m s.l.m.), da qui procediamo a piedi, con gli sci sulle spalle, verso la fine del lago. Dal ponte procediamo con gli sci, lungo il lato sinistro del Rio delle Fonti. Proseguiamo verso nord, attraversando i pendii piuttosto ripidi sotto il cosiddetto Südlicher Möselenock.

Girando sul lato sinistro del Südlicher Möselenock ci dirigiamo verso il Ghiacciaio Orientale di Neves - nel frattempo il sole è spuntato. Salendo il ghiacciaio, giungiamo a pendii meno ripidi, prima di affrontare l’ultimo pendio molto ripido che sale verso la cresta tra il Gran e il Piccolo Mesule. Poco sotto la cresta togliamo gli sci e contiuiamo a piedi, salendo la cresta orientale verso il punto più alto del Gran Mesule. Le condizioni sono ideali ed è possibile scalare senza ramponi.

Il panorama che ci aspetta in vetta su 3.478 m s.l.m. è davvero mozzafiato: da qui non si possono solo ammirare le vette della cresta di confine come il Gran Pilastro e la Cima di Campo, ma anche le Dolomiti, i ghiacciai sul lato austriaco e le vette della Valle Aurina. Mozzafiato! La discesa avviene per via di salita, ed è una vera e propria emozione “firn”: la mattina i pendii sono ricoperti da una leggera crosta ghiacciata, una senzazione unica nel percorrerli.

Indicazione: la strada d’accesso al Lago di Neves normalmente apre nei primi di maggio. Se la strada è ancora chiusa, dovete partire da Lappago di Sopra, che allunga notevolmente il percorso! I pendii sono esposti al sole e molto ripidi. Ultimo pendio di media difficoltà, cresta difficile, a seconda delle condizioni ramponi e piccozza consigliabili.

Autore: BS

Consiglio: se volete intraprendere questa escursione scialpinistica, informatevi prima delle attuali condizioni metereologiche, neve e bollettino di valanghe direttamente sul posto. ARVA, sonda, pala come anche una cartina geografica dettagliata sono indispensabili!

Punto di partenza: Lago di Neves
Tempo di percorrenza: ca. 5 ore
Dislivello: 1.620 m
Altitudine: tra 1.860 e 3.478 m s.l.m.
Esposizione del pendio: sud
Escursione intrapresa a: aprile 2011
Ulteriori informazioni: Comune Selva dei Molini-Lappago, tel. +39 0474 653135

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

  1. Schwarzenstein
    Hotel

    Schwarzenstein

  2. Hotel Alpin Royal
    Hotel

    Hotel Alpin Royal

  3. Posthotel
    Hotel

    Posthotel

  4. Gallhaus
    Hotel

    Gallhaus

  5. Amonti & Lunaris
    Hotel

    Amonti & Lunaris

Suggerimenti ed ulteriori informazioni