aufstieg schwarzensteinhuette vor ankunft
aufstieg schwarzensteinhuette vor ankunft

Escursione al Rifugio Sasso Nero

L’escursione ci porta dalla Valle Aurina fino alla cima al Rifugio Sasso Nero e alla Forcella di Rio Torbo, nelle Alpi della valle Zillertal.

Questo tour in montagna ci porta verso il ghiacciaio, dove si trova lo spartiacque tra Mar Adriatico e Mar Nero, ma anche il confine tra le Alpi settentrionali e meridionali, e tra Italia ed Austria. Raggiungiamo nel frattempo quota 3000 m e ci dirigiamo verso il nuovo rifugio al Sasso Nero.

Il punto di partenza più comodo per l’escursione è il parcheggio della locanda alpina Stallila, sul versante sopra il paese di S. Giovanni in Valle Aurina. Durante le calde e belle giornate estive, il parcheggio si riempie rapidamente, per questo è consigliato partire la mattina presto. Ci incamminiamo sul sentiero n. 23, fino alla malga Daimer Alm, da dove inizia effettivamente la nostra escursione: il percorso si snoda attraverso alti pascoli e in seguito in una zona più rocciosa, un paesaggio che prende il totale sopravvento a circa 2500 m di altitudine. Il percorso prosegue a sinistra, oltre i massi della conca, e sempre avanti attraverso i scivolosi nevai, fino alle rocce sul versante destro della valle. La scalata della ripida parete è agevolata da gradini di pietra, una scala e corde fisse, ciò permette di superare la via ferrata senza troppe difficoltà.

Una volta concluso questo tratto, ci troviamo nell’area dell’ex rifugio al Sasso Nero. Da questo punto mancano circa 100 m di dislivello per arrivare al nuovo moderno edificio, attraverso un percorso che si snoda a serpentina tra il paesaggio roccioso. L’attuale rifugio, inaugurato nel 2018, si trova ai margini della Vedretta di Rio Torbo ed è il rifugio più alto delle Alpi della valle Zillertal. In questo luogo il tema della sostenibilità è di vitale importanza e un’assoluta priorità. Infatti, l’elettricità viene fornita dall’energia solare e dall’acqua di fusione dei ghiacciai. Dopo la sosta ci incamminiamo nuovamente fino alla Forcella di Rio Torbo sullo spartiacque, tra il Sasso Nero e la Cima di Floite Ovest. Per tornare al punto di partenza si deve percorrere la stessa via dell’andata.

Gli escursionisti più esperti, abituati ad un’aria più sottile a quota 3000 m, non dovrebbero avere particolari difficoltà ad affrontare questo percorso. È necessario avere un passo sicuro, non soffrire di vertigini e indossare buone scarpe. Fai attenzione alle condizioni meteorologiche!

Autore: AT

difficoltà: difficile
  • Punto di partenza:
    Parcheggio “Stallila”, valle di Rio Rosso (Rotbachtal), San Giovanni in Valle Aurina
  • Tempo di percorrenza:
    07:00 h
  • Lunghezza:
    22,2 km
  • Altitudine:
    tra 1.451 e 3.022 m s.l.m.
  • Dislivello:
    +1574 m | -1574 m
  • Segnaletica:
    N. 23a, 23
  • Destinazione:
    Forcella di Rio Torbo (Trippachsattel)
  • Punti di ristoro:
    Malga Daimer Alm, rifugio al Sasso Nero (Schwarzensteinhütte)
  • Periodo consigliato:
    Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic

Se desideri intraprendere questa escursione, ti suggeriamo di informarti in anticipo e in loco circa le condizioni meteo e dell’itinerario!

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni