Tracht
Tracht

Il costume tradizionale pusterese

Costumi con preziose decorazioni e ricami - così si presenta il costume tradizionale pusterese.

Lo usano soprattutto le bande musicali, gruppi folcloristici o la compagnia degli “Schützen” - ma il costume tradizionale è amato da tutti gli abitanti. Ogni paese o comune ha la sua propria “Tracht”, come viene chiamata dagli altoatesini, e viene indossato in occasione di diverse festività non solo religiose. Il costume tradizionale fa parte della vera tradizione dell’Alto Adige e ancora oggi è simbolo ed espressione dell’amore per la propria patria.

Il costume degli uomini è composto da una camicia bianca in lino, sopra un gilet con i bottoni in argento ed un fazzoletto di colore rosso o blu nel taschino, una sciarpa nera di seta, le bretelle verdi chiamati anche “Heber”, pantaloni in cuoio nero fino poco sopra le ginocchia, calzettoni bianchi ed infine scarpe nere. La cintura attorno è sicuramente la parte più interessante e preziosa del costume: questa fascia di quoio è ricamata a mano, ancora oggi, con penne di coda di pavone tagliate in strisce.

Le donne indossano un vestito intero, fatto di una lunga gonna di 4-5 metri di stoffa o verde o nera e la parte superiore è un colletto rigido, il quale colore cambia dai diversi paesi di provenienza. Per completare il costume, sotto il colletto viene indossata una camicia di lino con preziosi ricami, attorno al collo una fascia nera di seta, sopra la gonna un grembiule blu (o anche altro colore) ed le calze rosse di lana.
I vari costumi tradizionali della Val Pusteria sono una vera gioia per gli occhi.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni