Iselsberg Stronach

Iselsberg-Stronach si trova al sud dell’omonimo valico difronte alle Dolomiti di Lienz ed è diviso in due dal Monte Dölsacher Berg.

Altitudine: 1.117 m s.l.m.

Iselsberg-Stronach si trova nel parco nazionale delgi Alti Tauri sui pendii del Monte Iselsberg tra il fondovalle di Lienz e la valle Mölltal, a pochi passi dal confine con la Carinzia. È interessante notare che il monte Dölsacher Berg divide il paese in due: Iselsberg si trova lungo la strada all’omonimo vallico, Stronach invece si trova di fronte.

Grazie alla sua posizione vicino alle Dolomiti di Lienz, Iselsberg-Stronach offre una vasta gamma di possibilità per il tempo libero. Una delle mete amate nei dintorni è il Monte Iselsberg. Altrettanto da consigliare sono gite nel parco nazionale degli Alti Tauri oppure una passeggiata alle piramidi di terra di Stronach, raggiungibili in pochi minuti dal centro del paese. Proseguendo ancora, giungete al biotopo Zwischenbergen Lacke, il regno di molti animali e piante.

D’inverno si slitta sulle piste della malga Lungger Alm e le piste del Virgner Boden e Zwischenbergen, tutti raggiungibili dal centro paese. Anche escursioni invernali, a piedi, con le ciaspole oppure gli sci sono attività frequentate in inverno.

Una meta escursionistica è anche la rovina di Walchenstein, un maniero che risale al dodicesimo secolo che s’innalza sopra la gola del fiume Dölsacher Bach nella località di Stronach. Per quanto riguarda gli edifici sacrali non dovete assolutamente perdere una visita alla chiesa Zum Schutzengel (Angelo Custode) e la cappella di Lourdes, costruita attorno al 1900. È dotata di una grotta in tufo in cui si venera Bernadette Soubirous, alla quale apparve Nostra Signora a Lourdes. Una lastra commemorativa sulla facciata esterna della cappella invece indica la vicina casa natale del pittore Franz Deferegger.

Grazie alla sua posizione, Iselsberg-Stronach non è solo ideale per una gita a Lienz, ma anche nella provincia confinante Cariniza, p.e. al luogo di pellegrinaggio Heiligenblut, oppure ad uno dei laghi della Carnzia?